Home > Argomenti vari > Second Life docet!

Second Life docet!

27 Settembre 2007

Da oggi -fino ad esaurimento idee- inizierò a parlare di Internet, una specie di tracciato sul e del web alla luce di quanto ho  p e r s o n a l m e n t e  sperimentato. Mi piace Intenrnet, tantissimo: un tempo adoravo chattare ora sorrido cinicamente. Un tempo odiavo la virtualità e chi mi diceva: "Qui è un’altra cosa", ora faccio clic e spengo tutto. Un tempo confusamente erravo, ora sapientemente navigo. Bene. Inizio questo viaggio con la speranza che ci sia cor-rispondenza. Un viaggio che si alimenterà (anche) di vicende personali. Anche e non solo! Vi riporto alcune notizie che riguardano SECOND LIFE, davvero interessanti. Fatemi sapere.

 


Store Armani sbarca su Second Life
Il mondo virtuale in 3D avra’ anche un magazine di moda
(ANSA) – MILANO, 26 SET – Giorgio Armani ha aperto un suo concept store in Second Life, il mondo virtuale in 3-D popolato da 9 milioni e mezzo di avatar. Ma presto, Second Life avra’ anche un magazine di moda, Essensual. Sara’ bilingue, italiano e inglese, affrontera’ temi di moda anche della vita reale, si occupera’ di accessori, arte e design. L’ideatore e’ uno dei principali animatori della vita di Sl, Beppe Rossini. Il lancio del magazine dovrebbe avvenire entro la prima meta’ di ottobre.

Sul web al via primo romanzo corale
Dalla storia finale nascera’ film da girare su Second Life
(ANSA) – FIRENZE, 25 SET – Su Second Life i navigatori potranno improvvisarsi scrittori e dare un loro contributo continuando il romanzo iniziato da altri. Il mondo virtuale di Second life fara’ da sfondo al primo romanzo scritto a piu’ mani nella rete. La storia finale diverra’ infatti il soggetto di un film da girare su Second life con attori-avatar. Il progetto s’intitola ‘Se in un giorno di un’altra vita un navigatore’ che parafrasa Calvino (Se una notte d’inverno un viaggiatore).

Quando l’Avatar va in fiera.

Continuiamo la nostra esplorazione delle opportunità offerte da Second Life per gli editori e il mondo del libro con la prima Fiera internazionale che si è tenuta al Book Publishing Village dal 20 al 23 aprile.

In un panorama editoriale in cui cresce il numero, e la concorrenza, di fiere del libro, prolificano i festival e gli eventi legati al mondo del libro, ecco arrivare una nuova fiera, che sin dalla prima edizione si è fatta notare nell’ambiente per l’innovatività della formula proposta. Una fiera veramente diversa da tutte le altre. L’acronimo è SLBF, si è svolta in aprile in una singolare venue: Second Life. E ha grandi progetti per il futuro. La nostra inviata Pulke Pfeffer ne ha parlato con Selina Greene, anima e organizzatrice della SLBF, davanti a una tazza di caffè bollente al nuovissimo Cafè di Book Island.

tratto da Giornale della libreria giugno 2007

  1. 27 Settembre 2007 a 18:54 | #1

    sì io credo che 2L apra un’era…

    fra poco ci saranno mostre, musei, anche vacanze virtuali con programmi come second life

  2. 27 Settembre 2007 a 21:09 | #2

    Ah…si parla della mia vita…non che io viva su 2L…anzi non ci vivo proprio…parlo di Internet….uno strumento FORMIDABILE!!!!!
    e come tale va visto…con tutti i pro e tutti i contro…ti seguirò in questo cammino allora molto volentieri…:-)

  3. 27 Settembre 2007 a 22:03 | #3

    il 28 si suggerisce in rete di indossare una maglietta rossa a sostegno del popolo birmano.

    Fai circolare!

  4. 27 Settembre 2007 a 22:16 | #4

    Il tutto è molto interessante,beata te, che come dici “serenamente navigo” lo vorrei anche io,leggere,confrontarmi con tutti e tutto, ma purtroppo internet mi”acchiappa”troppo, e la notte vado a finire chissa dove, senza pensare che l’indomani è un giorno di lavoro.

    Non ti dico poi la play station,(da li il nome croft)forse,hanno ragione i miei amici a dire che io, adoro solo gli schermi, e tutto cio’ che è virtuale.Si sbagliano!lara è virtuale internet no, è reale,le persone (a volte) mi rispondono.Ok,vado via altrimenti attacco a bla bla e poi…. annoio tutti.ciao ciao

    croft

  5. 28 Settembre 2007 a 8:51 | #5

    Grazie del tuo intevento. Se vorrai ancora intevenire da me sarai la benvenuta. Non conosco l’argomento di cui parli, magari prima mi documento un po’. Ma devo dire che internet e il PC in genere li uso, non li amo. I miei passatempi sono di altro genere.

    Ciao.

    P.S. Odio la pizza ai frutti di mare anche io.

  6. 28 Settembre 2007 a 10:31 | #6

    ciao stè,

    a me second life un pò preoccupa, voglio dire ci sono persone fragili nel mondo..chissà quante finiranno per rifugiarsi solo nella vita virtuale…

    mah però mi affascina, e credo che chi l’ha ideato sia un grande imprenditore :)

    ….ah e non dimentichiamo che un abito firmato lo vorrei anche se virtuale :) )))))

  7. 28 Settembre 2007 a 11:33 | #7

    ciao ste! grazie per la visita e il complimento. anch’io tornerò spesso a trovarti

  8. 29 Settembre 2007 a 3:05 | #8

    in risposta al tuo commento da me: Favoloso, il libro (Caos calmo n.d.r.) o il post?

    Il libro mi piace, strano però schietto, devo ancora rimurginarlo.

  9. 29 Settembre 2007 a 9:34 | #9

    Chissà tra breve inizierà anche il campionato di calcio su second life. sempre che non sia già iniziato.

    le sdraio abruzzesi di due post fa erano di Francavilla ? Viva gli arrosticini di voi abruzzesi, che voglia che ne avrei ora che arriva l’autunno…

  10. 29 Settembre 2007 a 15:19 | #10

    Ciao,
    anche a me piace internet, ci passo dalle 3-4 anche 5 ore al giorno, ovviamente non tutti i giorni, se devo fare qualcos’altro sono il primo ad alzarmi ed uscire. Ma ci sono delle cose che credo dovrebbero essere fatte di persona, non in via telematica, il contatto umano è una cosa bellissima, non possiamo sostituirlo con le macchine, anche se sono in grado di farlo. Perchè ci sono cose che non si possono comprare…

    Un saluto Menco

I commenti sono chiusi.